info@ordineavvocatienna.it     0935 504355


VERBALE DI SEDUTA n. 33 - anno 2020
L’anno duemilaventi, il giorno 14 del mese di dicembre, alle ore 10:00 nell’Auditorium Falcone e Borsellino del Palazzo di Giustizia di Enna, si è riunito il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Enna, giusta convocazione del 04/12/2020; sono presenti i signori:
1) Avv. Salvatore Spinello - presidente
2) Avv. Giuseppe Falduzzi - consigliere segretario
3) Avv. Giuseppe Milano – consigliere tesoriere
4) Avv. Francesca Fiore
5) Avv. Donatella Rampello
6) Avv. Antonino Benintende
7) Avv. Franco Puzzo, dalle ore 10:50.
Assume la Presidenza l’Avv. Salvatore Spinello e le funzioni di verbalizzante il Consigliere Segretario l’Avv. Giuseppe Falduzzi, il quale avendo provveduto a verificare la sussistenza del numero legale dei partecipanti e la regolarità della convocazione e della seduta, invita il Presidente a passare alla trattazione degli argomenti all’ordine del giorno, che lo stesso provvede ad elencare:
1) iscrizioni e cancellazioni dal Registro dei tirocinanti;
2) iscrizioni e cancellazioni dall'Albo degli Avvocati;
3) vidimazioni parcelle;
4) ammissioni gratuito patrocinio civile;
5) esame esposti;
6) sottoscrizione convenzione per test sierologici – provvedimenti successivi;
7) varie ed eventuali.
Il Consiglio inizia la adunanza trattando il 1° punto all’O.D.G., 1) iscrizioni e cancellazioni dal Registro dei tirocinanti.
Il Consiglio, avendo convocato per la data del 10/12/2020 la dott.ssa ____________________, che con richiesta depositata il _______________________, ha chiesto di sostenere il colloquio volto ad accertare lo svolgimento della pratica forense al fine di ottenere l'abilitazione al patrocinio sostitutivo ex art. 41, comma 12, L.247/2012; avendo accertato la regolarità della domanda, esaminato il verbale redatto in data 10/12/2020, nel quale il Presidente, avv. Salvatore Spinello ed i consiglieri Avv. Francesca Fiore ed Avv. Giuseppe Milano, danno atto di avere provveduto al colloquio, redigendo l’apposito verbale; esaminato il verbale del colloquio sostenuto ed auditi il Presidente Avv. Salvatore Spinello, i consiglieri Avv. Francesca Fiore ed Avv. Giuseppe Milano, che relazionano in merito al colloquio, delibera di dichiarare idonea la dott.ssa ____________________, al patrocinio sostitutivo ex art. 41, comma 12, L.247/2012; manda alla segreteria del Consiglio di fare l’annotazione dell’autorizzazione al patrocinio sostitutivo nel libretto pratica forense della dott.ssa ___________________ e di eseguire, per come prescritto dalla legge, la comunicazione dell'autorizzazione al patrocinio all’interessata e all’avvocato presso cui la stessa svolge la pratica, a mezzo pec ai seguenti indirizzi:


Il Consiglio esaminata la richiesta e la documentazione allegata alla stessa delibera la cancellazione dal registro dei praticanti di:
dott.ssa _______________________;
dott. __________________________;
dott. ____________________________;
dott. ______________________________________;
dott.ssa _______________________________;
dott. _____________________________;
dott.ssa ___________________
Il Consiglio passa, quindi, a trattare il 2° punto all’O.D.G., 2) iscrizioni e cancellazioni dall'Albo degli Avvocati.
Il Consiglio esaminate le richieste e la documentazione, allegata alle richieste, delibera:
1) la cancellazione dall’Albo degli Avvocati dell’avv. _______________________;
2) la cancellazione dall’Albo degli Avvocati dell’avv. ________________.
3) la cancellazione dall’Albo degli Avvocati dell’avv. ____________________;
4) la cancellazione dall’Albo degli Avvocati dell’avv. ______________________.
Il Consiglio esaminata la documentazione prodotta ed accertatane la regolarità, procede alle ore 10:40 al giuramento di:
avv. _____________________________.
Il Consiglio passa a trattare il 3° punto all’O.D.G., 3) vidimazioni parcelle.
Esaminata la istanza prot. ______________________, depositata dall’Avv. _____________________, dopo attento esame e discussione, delibera di liquidare la somma di __________________ a titolo di compenso, oltre spese generali, cassa forense ed iva.
Si passa alla trattazione del 4° punto all’ODG, 4) ammissioni gratuito patrocinio civile.
Il Consiglio, lette le istanze di cui al separato elenco con cui vengono richieste ammissioni al patrocinio a spese dello Stato; esaminata la documentazione allegata alle domande e verificata la sussistenza dei requisiti di ammissibilità; udita la relazioni dei Relatori, delibera le ammissioni come da separato elenco.
Si passa alla trattazione del 5° punto all’ODG, 5) esame esposti.
Nulla da esaminare.
Si passa alla trattazione del 6° punto all’ODG: 6) sottoscrizione convenzione per test sierologici – provvedimenti successivi.
Interviene il Consigliere Avv. Giuseppe Milano il quale rileva che è stata inviata la bozza della convenzione relativa all’attività di screening mediante tampone al Laboratorio della dott.ssa Fornarotto per la sua approvazione e consequenziale sottoscrizione. Inoltre rileva che è pervenuto preventivo da parte della società Golmar mediterranea srl, per l’acquisto di bombolette spray disinfettati per ambienti per la somma di €.79,00 cadauna per tre confezioni da 12 bombolette da 400 ml; il Consiglio delibera di inserire anche tale spesa nella domanda di assegnazione del contributo previsto dalla Cassa Forense, e di procedere, in ogni caso all’acquisto delle confezioni.
Si passa alla trattazione del 6° punto all’ODG:7) varie ed eventuali.
Il Consiglio esamina il parere, prot 1063 del 14/12/2020, pervenuto dal CNF in ordine alla convocazione della assemblea per come richiesto con nota del 25/11/2020.
Interviene l’Avv. Antonino Benintende, il quale riguardo alla regolamentazione delle istanze e/o proposte che vengono inviate a questo C.o.A. ricorda a se stesso che il Consiglio è un organo Istituzionale, per cui qualsiasi istanza deve essere presentata e sottoscritta dall’istante e depositata tramite Pec o personalmente alla segretaria del C.o.A. che ne cura il protocollo di arrivo.
Invero in materia di presentazione di istanze alla PA, regola generale, di cui all’art. 38 comma 3 del DPR 445/00 (Testo Unico sulla documentazione amministrativa) è quella per la quale le dichiarazioni da produrre agli organi della amministrazione pubblica o ai gestori o esercenti di pubblici servizi sono sottoscritte dall’interessato in presenza del dipendente addetto, ovvero sottoscritte e presentate unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, ovvero con sottoscrizione digitale, ciò in ossequio alle regole imposte anche dal CNF, che rispetto a tale evenienza soccorrono i commi 1 e 2 del medesimo articolo 38, che prevedono che tutte le istanze e le dichiarazioni da presentare alla PA o ai gestori o esercenti di pubblici servizi possono essere inviate anche per via telematica e che le istanze e le dichiarazioni inviate per tale via sono valide se rispondenti alle caratteristiche ed ai requisiti previsti dall’articolo 65 del Decreto legislativo 7 marzo 2005, n. 82, rubricato “Istanze e dichiarazioni presentate alle pubbliche amministrazioni per via telematica”.
Interviene l’avv. Francesca Fiore, la quale ritiene opportuno che ad esprimersi siano tutti gli iscritti, anche con diverse forme di manifestazione di volontà.
Il Consiglio,
- preso atto del contenuto del parere con il quale il CNF ha ribadito che in assenza di specifica disciplina abilitante allo stato non può ritenersi consentito svolgere l’assemblea degli iscritti in modalità da remoto, men che mai in presenza, stante il rischio di creare assembramenti vietati dalla emergenza sanitaria;
- preso atto della circostanza che la Sicilia è rientrata nel novero delle regioni a fascia gialla;
- preso atto che il Presidente di questo Tribunale ha dato corso a quasi tutte le richieste avanzate a mezzo la deliberazione di questo Ordine del 24/11/2020;
- preso atto che la camera penale ha espresso parere contrario alla astensione;
ritenuto e preso atto di quanto sopra
delibera
di rinviare la trattazione in ordine alla richiesta di astensione pervenuta in data 23/11/2020 ad altra data; dispone, tuttavia, di chiedere al Presidente di questo Tribunale di:
- procedere al più presto alla sanificazione dei locali del Tribunale e dei locali degli Uffici del Giudice di Pace del circondario;
- raccomandare, in materia civile, ai magistrati di fissare la trattazione dei fascicoli, per come previsto dalle linee guida emesse dal Presidente della Corte d’Appello di Caltanissetta e da questo Presidente di Tribunale, fissando idonee fasce orarie, per evitare assembramenti;
- limitare il numero di procedimenti civili e penali da trattare nel corso delle udienze, al fine di evitare, ancora una volta, assembramenti;
- segnalare, facendo seguito alla delibera n.20 di giorno 11/09/2020, ancora una volta, con rammarico, i consistenti ritardi con i quali vengono depositati in materia civile provvedimenti (sentenze, decreti, riserve) da parte dei magistrati titolari del fascicolo, che assunto in decisione o in riserva da diversi mesi e in alcuni casi ormai da diversi anni, rimane ancora da decidere, con ritardo ingiustificabile (esclusi quelli dovuti, purtroppo, alla malattia che ha colpito alcuni dei magistrati).
Si trasmetta estratto della delibera al Presidente di questo Tribunale.
L’avv. Giuseppe Falduzzi chiede al Consiglio di condividere la iniziativa promossa dall’Unione degli Ordini Forensi del Lazio, con la quale si chiede agli Organismi di rappresentanza, OCF e CNF, di farsi promotori presso i preposti Organi di Governo, affinché tutti gli operatori del settore giustizia siano annoverati tra i soggetti a cui sia riconosciuta priorità nella somministrazione del vaccino anti Covid, quali soggetti che, garantendo un’attività considerata essenziale, sono da ritenersi altamente vulnerabili.
Il Consiglio dopo discussione,
DELIBERA
di chiedere agli Organismi di rappresentanza, OCF e CNF, di farsi promotori presso i preposti Organi di Governo, affinché tutti gli operatori del settore giustizia siano annoverati tra i soggetti a cui sia riconosciuta priorità nella somministrazione del vaccino anti Covid, quali soggetti che, garantendo un’attività considerata essenziale, sono da ritenersi altamente vulnerabili.
DISPONE
trasmettere la presente delibera al CNF, all’OCF, all’UOFS e all’UOF Lazio.
Prende la parola l’avv. Antonino Benintende il quale chiede di deliberare il completamento del progetto di digitalizzazione di questo CoA, già deliberato parzialmente, al fine di garantire con più efficacia la privacy e le competenze del DPO, già nominato.
Il Consiglio, esaminato il preventivo che la segreteria amministrativa ha provveduto a far redigere dalla società _____________________ e relativo all’acquisto di IMAC 27^ Retina 5k corei5-6 3.3ghz/8gb/512gb/radeon pro 53oo; ritenuto che il pc e lo schermo favoriscono le esigenze della segreteria amministrativa e rispettano i parametri della privacy, indicati dal DPO, approvano il preventivo per la somma di ___________________________ e delibera che la segreteria si attivi con urgenza per l’acquisto e per la messa in funzione.
Inoltre, l’avv. Benintende rileva che i termini di presentazione della domanda per partecipare agli esami di avvocati 2020 sono stati differiti al 12 febbraio 2021, giusta art. 2 del decreto del Ministro della Giustizia datato 10.11.2020, ergo propone di adottare un deliberato che dia l’input al Ministero di estendere l’ammissione dei praticanti che hanno compiuto la pratica alla data del 30 gennaio 2021, divulgando la presente richiesta ai soggetti politici dell’avvocatura, come UOFS, CNF e OCF.
Il Consiglio delibera di trattare il punto al prossimo consiglio.
Sempre l’avv. Antonino Benintende, rileva che attualmente il sistema PCT è adottato dal Tribunale, dalla Corte di Appello, dai Commissariati agli usi civici, dalla Commissione Tributaria centrale e Regionale, dalla Corte Costituzionale, Corte di Assisi, Corte di Appello, Corte di Cassazione, Corte di giustizia CEE e Corte europea per i diritti dell’uomo, mentre per il Tar , il C.G.A e la Commissione Tributaria adottano altro sistema telematico differente, evidenziando anche che l’Ufficio del Giudice di Pace non ha sistemi digitalizzati, cosa che ha comportato seri problemi durante questa pandemia.
Alla luce di quanto sopra chiede al Consiglio di deliberare una proposta affinchè il Ministero si attivi a proporre una unica piattaforma con implementazione dei servizi connessi.
Il Consiglio delibera di trattare il punto al prossimo consiglio.
L’avv. Giuseppe Falduzzi, comunica che è pervenuta in data 03/11/2020, richiesta di proroga della convenzione in essere con il Sicilia Outlet Village, in scadenza il prossimo 31/12/2020; il Consiglio dopo discussione,
DELIBERA
di rinnovare la convenzione in essere con il Sicilia Outlet Village fino al 31/12/2021.
DISPONE
trasmettersi estratto della presente delibera al Sicilia Outlet Village.
L’Avv. Giuseppe Milano, rappresenta al Consiglio il malcontento espresso da parte di diversi praticanti avvocati, i quali in conseguenza delle ultime delle linee guida emesse dal Presidente del Tribunale non possono entrare in Tribunale per continuare a svolgere la pratica professionale e pertanto chiede di intervenire presso il Presidente del Tribunale;
il Consiglio, dopo discussione
delibera
di chiedere al Presidente del Tribunale di modificare sul punto le linee guida e di consentire l’ingresso in Tribunale dei praticanti nel numero massimo di n.1 per ciascun avvocato.
Si comunichi estratto della delibera al Presidente del Tribunale.
L’Avv. Giuseppe Milano, comunica, che per quanto riguarda la banca dati che il Consiglio metterà a disposizione degli iscritti sono pervenuti due preventivi uno da parte del ________________, relativa alla offerta “______________________” – 4 moduli per 4 postazioni, che prevede un abbonamento triennale in offerta, così suddivisa: 1° anno euro ____________, secondo e terzo anno _______________; altra offerta è quella pervenuta dal gruppo _________________, il quale prevede una offerta individuata come “___________________”, per 4 postazioni, al prezzo di un canone annuo di ___________________, per 5 anni.
Il Consiglio, dopo discussione, esaminati i preventivi, approva quello proposto dal ______________, ritenuto che per il costo per tre anni è inferiore rispetto a quello proposto dal gruppo ___________.
Il Consiglio, delibera, inoltre, di rinnovare la convenzione Pec con Visura, in scadenza, per il triennio 2021-2023 mantenendo le attuali condizioni ovvero canone annuale a carico di ciascun iscritto invariato nella misura di _____________________ per il rinnovo annuale e di _______________ per il rinnovo triennale. Nessun costo è previsto a carico dell’ordine; autorizza il Presidente a sottoscrivere il rinnovo della convenzione in scadenza alle superiori condizioni.
Avendo esaurito la trattazione dei punti all’Ordine del Giorno, il Consigliere Segretario provvede a leggere il contenuto del verbale, che viene all’unanimità dei consiglieri approvato.
La seduta viene chiusa alle ore 11:45, avendo esaurito i punti da trattare.
Il Consigliere Segretario Il Presidente
Avv Giuseppe Falduzzi Avv. Salvatore Spinello

News