info@ordineavvocatienna.it     0935 504355


VERBALE DI SEDUTA n. 13 - anno 2020
L’anno duemilaventi, il giorno 19 del mese di maggio, alle ore 09:55 in Enna nella sala riunioni si è riunito il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Enna, giusta convocazione del 15/05/2020, sono presenti i signori:
1) Avv. Salvatore Spinello - Presidente
2) Avv. Giuseppe Falduzzi - consigliere segretario
3) Avv. Maria Pia Aria
4) Avv. Antonino Benintende
5) Avv. Francesca Fiore
6) Avv. Donatella Rampello;
7) Avv. Valeria Scarlata, ore 10:09.
Assume la Presidenza l’Avv. Salvatore Spinello e le funzioni di verbalizzante il Consigliere Segretario l’Avv. Giuseppe Falduzzi. Il Consiglio è stato convocato per deliberare sul seguente Ordine del Giorno:
1) Comunicazione del Presidente in ordine alle problematiche relative alle linee guida post 12 maggio 2020 e problematiche attinenti alle modalità di lavoro delle cancellerie; adozione provvedimenti;
2) Varie ed eventuali.
- OMISSIS -
Terminati gli interventi, il Consiglio, a maggioranza, adotta la seguente, deliberazione:
“Il Consiglio, consapevole della necessità di preservare il diritto alla salute per tutti gli operatori della Giustizia, siano essi avvocati, magistrati, personale delle cancellerie e delle segreterie, nonché di tutti gli altri utenti del fondamentale servizio giustizia, in un periodo in cui permane l’emergenza o la particolare attenzione sanitaria; considerato, tuttavia, che dal 12 maggio scorso è venuta meno la sospensione di ogni termine processuale, che comporta per gli avvocati la ripresa di tutta una serie di termini, incombenze e decadenze che incidono sulla attività difensiva e il cui mancato rispetto incide gravemente sui diritti dei cittadini;
visto l’art. 83, comma 7 del decreto legge 17/03/2020 n.18, convertito nella L.27/2020, attinente le limitazioni dell’accesso del pubblico agli uffici giudiziari;
considerato che questo Consiglio intende in questa fase contemperare la assoluta priorità della tutela della salute di tutti gli avvocati, secondo principi di responsabilità, precauzione e di stanziamento sociale, con il diritto allo svolgimento dell'attività giudiziaria con la quale gli avvocati debbono svolgere adeguatamente la loro imprescindibile funzione, nel pieno rispetto del diritto di difesa;
delibera di proporre la modifica delle linee guida del 7 maggio 2020 come segue:
= consentire l’accesso giornaliero, a partire dalle ore 08:30, di massimo 20 avvocati per volta che avranno necessità di accedere alle cancellerie civili, per lo svolgimento di tutti quegli adempimenti non differibili (quali ad esempio esame dei fascicoli cartacei, estrazioni di copie, richiesta/ritiro copie per notifica, richiesta/ritiro copie con formula esecutiva etc.) e che non possono essere svolte in via telematica; altresì, consentire l’accesso giornaliero di 20 avvocati per volta che avranno necessità di accedere alle cancellerie penali (compreso le segreterie della Procura), per lo svolgimento degli adempimenti non differibili (copie verbali e trascrizioni d'udienza, deposito impugnazioni ecc. ecc.), e che non possono essere svolte in via telematica; in modo tale che, all'interno del Palazzo di Giustizia, per l'espletamento degli adempimenti di cui sopra, non vi sia contemporaneamente un numero superiore a 40 avvocati. In questo numero non si dovranno computare quelli impegnati nelle udienze che si tengono nella giornata, né quelli che avranno necessità di accedere all'UNEP per le notifiche.
Deve sempre essere consentito giornalmente l'accesso per il deposito delle impugnazioni penali, delle istanze di revoca e modifica di misure cautelari;
Si delibera di proporre le seguenti modalità di accesso:
- l'ingresso al Palazzo di Giustizia sarà regolamentato dal personale di sicurezza preposto che, verificherà ingresso e uscita degli avvocati, in modo da consentire l'accesso degli altri in attesa ed al fine di contenerne il numero massimo in 40 per volta (oltre gli avvocati impegnati nelle udienze civili e penali e quelli che avranno necessità di accedere all’UNEP);
- al fine di garantire il distanziamento sociale gli avvocati, accederanno nelle cancellerie e segreterie, uno per volta mantenendo la distanza minima di 1 metro, con indosso i DPI;
- terminati i propri adempimenti gli avvocati dovranno comunicare al personale di sicurezza la loro uscita dal Tribunale in modo da consentire agli altri colleghi che attendono, di accedere nel palazzo.
In riferimento alle modalità di comunicazioni di cui alle linee guida:
= per quanto riguarda l’attività penale, la comunicazione dei rinvii dei procedimenti che i singoli Giudici decideranno di non trattare, ai sensi dell’art. 4, co. 5, dovrà essere effettuata direttamente dalla Cancelleria; ciò per non gravare di tale ulteriore incombente la segreteria dell’ordine degli Avvocati. Chiedere, inoltre, che l’indicazione delle date di rinvio dei processi da non trattare sia già contenuta nel singolo provvedimento di individuazione di quelli da trattare; in subordine, si chiede che l’elenco dei procedimenti da trattare e di quelli da rinviare - contenente anche l’indicazione della data di nuova udienza - venga trasmesso almeno sette giorni prima alla segreteria dell’Ordine; lo stesso provvederà alla divulgazione del detto elenco via pec ai colleghi; in via residuale, si chiede la trasmissione al COA “del ruolino di udienza” contenente le date di rinvio dei procedimenti non trattati, per consentire al Consiglio, la comunicazione dello stesso agli iscritti.
Per quanto riguarda l'attività civile e penale si chiede al sig. Presidente del Tribunale di Enna, di invitare le cancellerie, civili e penali, ad effettuare le notifiche dei provvedimenti con ampio margine ed in tempo utile per consentire lo svolgimento dell'attività difensiva, gravemente lesa nel caso di comunicazioni effettuate quando i termini assegnati sono scaduti o nelle immediate scadenze.
Si chiede, infine, al Sig. Presidente del Tribunale di Enna l’immediata costituzione di un tavolo tecnico permanente onde perfezionare le Linee Guida del 07/05/2020, anche al fine di monitorare costantemente l’efficacia della modalità di accesso tramite prenotazione.
Dispone trasmettersi estratto del presente verbale al presidente del Tribunale di Enna, al Procuratore della Repubblica in sede, al Presidente della Corte di Appello".
Si passa all’esame del 2° punto all'OdG - Varie ed eventuali.
- OMISSIS -
La seduta viene chiusa alle ore 10:35.
Il Consigliere Segretario Il Presidente
Avv Giuseppe Falduzzi Avv. Salvatore Spinello

News

Amministrazione Trasparente

  • VERBALE ASSEMBLEA DEGLI ISCRITTI ALL’ALBO DEGLI AVVOCATI DI ENNA

    Leggi tutto...